Le tendenze e-commerce nel settore beauty da considerare nel 2022

Uno dei settori che nel corso degli ultimi anni sta attirando maggiormente l’attenzione dei consumatori portando a fatturati interessanti nel campo delle vendite online è sicuramente quello dedicato al mondo della bellezza (tricologico, cosmetico e farmaceutico).

Il mondo dell’e-commerce beauty offre un gran numero di prodotti che sono apprezzati non solo dalle donne praticamente dall’adolescenza fino all’età avanzata, ma che sono sempre più interessanti anche per gli uomini che sono parte integrante della percentuale di clienti che vogliono apparire al meglio per sentirsi più belli ma anche curati. Si pensi ad esempio alle tinte colore oppure ai prodotti per le barbe.

Se hai un e-commerce nel settore beauty di certo potrai cavalcare l’onda dell’interesse da parte degli utenti online, ma per farlo al meglio e distinguerti da una concorrenza sempre più ampia e spietata, sarà necessario anche conoscere le ultime tendenze nel settore!

Seguire le nuove tendenze non vuol dire omologarsi agli altri venditori, ma significa capire come sfruttare al meglio nuovi strumenti e interessi da parte del pubblico.

1. Il valore dell’inclusione

Un sondaggio condotto da una nota società di ricerche di mercato, ha dimostrato come gli utenti siano alla ricerca di e-commerce e siti che gli permettano di fare una scelta inclusiva e non direzionata solo verso specifici canoni di bellezza ma anche fisici.

Infatti, secondo la ricerca in tema di inclusività, nel corso degli ultimi anni le linee di colore per capelli hanno aggiunto una gamma di colori unici con una crescita in termini di vendite sette volte rispetto a quelle proposte in precedenza.

Questo è solo un esempio di come il mondo della bellezza voglia essere sempre più inclusivo e raccogliere il più possibile le esigenze di tutti gli utenti che vanno alla ricerca di un prodotto o di una colorazione specifica.

Come per la colorazione, lo stesso vale per creme, make-up, trattamenti ecc…che sono pensate oggi non solo per le donne, ma presentano anche linee interamente dedicate alla bellezza e la cura dell’uomo.

Insomma, un e-commerce inclusivo che permette a tutti, uomini e donne, persone con tonalità e tipologie di pelle differenti di trovare i prodotti che desiderano è considerato, oggigiorno, ottimale e in grado di soddisfare le esigenze di una più amplia platea di acquirenti.

2. Intelligenza artificiale e realtà virtuale

Una tendenza molto interessante che dal 2019 a oggi si sta rilevando sempre più funzionale per il mondo del beauty è quello che riguarda l’uso dell’intelligenza artificiale e della realtà virtuale sugli e-commerce.

Gli e-commerce beauty sono di certo quelli che possono meglio integrare questa tecnologia al fine di offrire all’utente un’esperienza di acquisto online sempre più simile a quella che può vivere all’interno di un negozio con una consulente di bellezza al suo fianco.

Il settore dell’Artificial Intelligence e  Virtual Reality ha conquistato già alcuni dei big nel settore e-commerce.

Ad esempio, il gruppo Alibaba ha scelto di integrare all’interno del suo shop online Taobao la You Cam Make-up AR che permette di vedere l’effetto che un prodotto di make-up ha sulla pelle una volta utilizzato. Questa scelta, secondo quanto rilevato dall’azienda, ha portato in Cina a un aumento del tasso di conversione di ben quattro volte superiore.

Grazie all’uso dell’intelligenza artificiale e della realtà virtuale è possibile non solo fare una prova tecnica del trucco, ma si possono sfruttare anche altre opzioni come l’analisi della pelle che permette di scoprire quali sono i prodotti migliori per renderla ad esempio più bella e luminosa.

Insomma, non puoi di certo sottovalutare la potenza della realtà virtuale all’interno del tuo e-commerce beauty per aumentare l’esperienza immersiva dell’utente e ottenere un più alto tasso di conversione.

3. Servizi personalizzati e digitalizzazione

Make-up, shampoo, creme e altri prodotti di bellezza venduti senza offrire un’esperienza specifica non portano i giusti risultati.

Nel 2022 bisogna puntare sempre di più alla personalizzazione dei servizi offerti ai propri utenti.

Un altro sondaggio ha dimostrato come su un campione di consumatori tra i 18 e i 64 anni, l’interesse per l’acquisto di un prodotto online si amplia dell’80% quando trovano la possibilità di ottenere un servizio personalizzato.

Insomma, se l’azienda offre una buona personalizzazione del servizio è molto più probabile che scelgano di acquistare su quell’e-commerce anziché su un altro.

La creazione di un’esperienza personalizzata è sicuramente complessa ma anche vincente nel settore dell’e-commerce beauty.

Un primo passo per aiutare a personalizzare l’esperienza sull’e-commerce è dato sicuramente quindi dall’uso della tecnologia.

Fashion Color specializzata nella produzione di Cartelle colore per parrucchieri offre un servizio unico nel suo genere ai propri clienti.

Ma perché è importante realizzare anche una cartella colore digitale?

Nell’eccezione più comune la Cartella colore digitale viene intesa come la versione PDF della tradizionale Cartella Colore, ma questa è solo una definizione semplicistica e ormai obsoleta della cartella colore digitale.

Quindi, che cos’è una Cartella Colore Digitale?

Una cartella colore digitale può essere definita come la versione virtuale ed interattiva della cartella colore.

Ad una cartella colore digitale è possibile aggiungere diversi contenuti extra come: immagini, video tutorial, audio esemplificativi e schede tecniche approfondite. Eventuali certificazioni sulle qualità della colorazione.

È un prodotto digitale a tutti gli effetti che può benissimo essere condiviso sul web, sui social network, via WhatsApp raggiungendo, con pochi click, chiunque e ovunque nel mondo. È anche perfetto per fiere e eventi di settore.

Perché realizzare una cartella colori digitale?

Oggi siamo tutti più digitali, anche chi fino a poco tempo fa sembrava avere difficoltà con la tecnologia. Proprio per questo motivo la cartella colore digitale deve essere uno strumento da aggiungere necessariamente alla tua strategia aziendale.

Oltre ad essere un originale modo di presentazione della propria offerta, è un ottimo strumento di Marketing: ti permette infatti di conoscere e comprendere meglio le scelte dei tuoi clienti così da migliorare le tue proposte di colorazione.

Per realizzare una efficace cartella colore digitalizzata è necessario controtipare efficacemente le nuance e, attraverso un occhio esperto, ricrearle graficamente. E’ necessario inoltre avere eccellenti competenze grafiche.

I tecnici di Fashion Color solo dopo un perfetto studio e attraverso anni di esperienza saranno in grado di realizzare una cartella colore digitale capace di:

  • Aiutare il cliente nella scelta della Nuance giusta
  • Aumentare il tasso di conversione on line
  • Fidelizzare il cliente

4. Conclusioni

In conclusione, nel 2022, non è possibile solo creare un bell’e-commerce e avere una strategia di comunicazione e vendita per ottenere dei risultati ottimali nel mondo del beauty.

Questo è un settore in crescita che presenta un’ampia concorrenza, ecco perché è necessario sfruttare e seguire al meglio le tendenze, per riuscire a comprendere meglio la clientela e i suoi desideri.

Ma soprattutto per seguire al meglio come si evolve la catena dei consumi in questo settore, per riuscire a offrire esperienze sempre più uniche e che conducano più facilmente all’acquisto on line attraverso, ad esempio, la digitalizzazione della cartella colori.

Se hai una richiesta particolare e stai cercando una consulenza mirata per lo sviluppo della tua cartella colori digitalizzata compila il form di seguito e sarai ricontattato a breve tempo da un Responsabile.

    Nome e Cognome (richiesti)

    Email (richiesto)

    Oggetto

    Messaggio (richiesto)

    Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA Privacy Policy e Terms of Service.

    Trattamento dei dati personali

    (Informativa sulla Privacy ai sensi del D.Lgs 196/2003 e del Regolamento UE 2016/679)

    Desidero iscrivermi alla Newsletter