Packaging Interattivo: come coinvolgere il consumatore

La prima impressione di un packaging può fare la differenza tra successo e fallimento di un prodotto. Oggi più che mai è necessario distinguersi e in questo il packaging design gioca un ruolo chiave. Il packaging è il primo punto di contatto tra il consumatore e un brand e pertanto rappresenta un momento cruciale nella scelta dell’utente.

Una buona soluzione di packaging, creativa ed accattivante, contribuisce in maniera significativa ad aumentare il valore di un prodotto e in molti casi è ciò che cattura maggiormente l’attenzione del consumatore e lo porta a concludere l’acquisto.

Sempre più spesso però, un bel packaging non basta; ciò che il consumatore cerca ormai è l’esperienza utente; egli sente il bisogno e vuole essere coinvolto, è alla ricerca di qualcosa di diverso e di più stimolante in grado di farlo sentire partecipe anche emotivamente.

È qui che entra in gioco il packaging interattivo che si rivela una soluzione interessante per offrire questo tipo di esperienza al consumatore. 

Cos’è il Packaging Interattivo?

Il packaging interattivo è pensato per emozionare e coinvolgere il consumatore; la curiosità dell’utente viene stimolata e si va a creare una sorta di connessione emotiva tra consumatore e prodotto che si concretizza nella capacità di “intrattenere” il cliente e di invitarlo ad interagire in modo attivo con il packaging interattivo

Quando parliamo di packaging interattivo facciamo riferimento principalmente a due tipologie di prodotto:

  • il packaging che richiede un’interazione fisica o mentale da parte dell’utente,
  • il packaging che fornisce informazioni interattive riguardo il prodotto venduto (es. etichette intelligenti).

Il consumatore con le sue azioni diventa protagonista dell’esperienza di apertura o di utilizzo del packaging interattivo, prima che del prodotto, ed è proprio questa “partecipazione” a rendere memorabile il suo “incontro” con la confezione e quindi con il brand. Abbiamo individuato diverse tipologie di packaging interattivo; con ognuna di queste il cliente si trova a dover interagire in modo attivo e concreto, ma ognuna ha caratteristiche e scopi differenti.

Vediamo assieme quali sono:

1. Packaging e Realtà Aumentata

Con packaging interattivo facciamo riferimento a tutte quelle confezioni che utilizzano la Realtà Aumentata o AR per coinvolgere il consumatore in un’esperienza diretta (e personalizzata). Grazie ad essa i packaging prendono vita e diventano interattivi, si trasformano in elementi di gioco oppure forniscono informazioni utili sugli imballaggi, rendendoli anche in alcuni casi più accessibili.

Cosa ti permette di fare nello specifico?

1) Coinvolgere il cliente e dare maggiori informazioni PRIMA dell’acquisto:

  • Un video in Realtà Aumentata che compare sempre e solo quando si inquadra lo specifico prodotto o logo (quindi video differenti per ogni prodotto/packaging): anticipa il contenuto e raccoglie i dati del cliente interessato.
  • Chatbot per rispondere in automatico alle domande più frequenti e passare ad un operatore umano solo se necessario.
  • Mappe per raggiungere lo showroom con un solo click: Sito internet o e-commerce, ma anche molte altre opportunità (video, form di registrazione/contatto, gamification, …)


2) Garantire l’integrità della confezione: il “sigillo di garanzia” certifica che la confezione non sia mai stata aperta prima e ricorda quando è stata aperta la prima volta

3) Anticontraffazione a difesa del Made in Italy: certificati di autenticità con sicurezza One Time Password trasparente all’utente che garantiscono sicurezza pari a quella delle transazioni bancarie e abilitano l’accesso ad una area riservata o ad ulteriori contenuti multimediali.

2. Packaging e Storytelling

Cos’è lo storytelling? Non è altro che l’arte di sapersi raccontare.

È un aspetto del marketing fondamentale per un’azienda, che sia appena avviata o già consolidata. Se sei già affermato nella tua realtà, che sia locale o internazionale, fare storytelling ti serve ad essere riconoscibile agli occhi dei clienti. Solo raccontando storie (ovviamente vere) e mostrando anche le debolezze, puoi creare un legame emotivo con il cliente che si riconoscerà nella tua “umanità” e diventerà un cliente fidelizzato.

Se sei appena nato, invece, è un aspetto che assolutamente non puoi trascurare: quando sei nuovo sulla piazza devi combattere la diffidenza del potenziale cliente e spiegargli perché dovrebbe scegliere te. Il mercato è una giungla e, per sgomitare fra i concorrenti, è inutile urlare “COMPRA DA ME”, saresti solo fastidioso. Non basta più nemmeno offrire prodotti di qualità; oggi la battaglia che devi combattere è per l’attenzione del cliente e ottenere nella sua mente un posizionamento ben preciso. Quello che puoi fare è raccontare la tua azienda, i tuoi punti di forza e la motivazione che ti spinge a fare quello che fai: solo così potrai attrarre il tuo pubblico. Ecco perché lo storytelling è una tecnica così importante, ogni storia è unica, non ne esistono di uguali, Perché perdere l’occasione di esprimere la propria unicità?

Ci sono mille metodi e strumenti per raccontare te, la tua azienda e il tuo prodotto. Dal web alla televisione, alla pubblicità offline. Uno di questi è anche attraverso la cura del packaging. Con l’incarto puoi raccontare uno o più dettagli della tua azienda che ti renderanno riconoscibile agli occhi dei clienti.

Puoi fare Storytelling anche attraverso forme, colori e disegni. È qui che entriamo in gioco noi di cartotecnica sci: ti diamo supporto per scegliere come raccontare la tua azienda e la tua storia attraverso il packaging dei tuoi prodotti.

3. Packaging Multisensoriale

Il Packaging interattivo offre al suo consumatore un’esperienza multisensoriale attraverso il tatto, l’olfatto piuttosto che l’udito oltre che la vista. Siamo abituati ad osservare le confezioni dei prodotti e non a toccarle, annusarle e tantomeno ascoltarle, ma questo tipo di packaging interattivo porta il cliente a farlo e ad essere coinvolto completamente durante la sua esperienza di acquisto. Parliamo di scatole progettate per emettere suoni, o prodotti la cui etichetta profuma di ciò che contiene.

Molti sono i brand che stanno spingendo in questa direzione con l’intento di produrre un packaging interattivo in grado di conquistare il consumatore.

Se anche tu stai progettando un packaging interattivo per promuovere la tua azienda e vorresti conoscere le potenzialità, compila  il form e sarai presto ricontattato dal nostro team di esperti.

    Nome e Cognome (richiesti)

    Email (richiesto)

    Oggetto

    Messaggio (richiesto)

    Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA Privacy Policy e Terms of Service.

    Trattamento dei dati personali

    (Informativa sulla Privacy ai sensi del D.Lgs 196/2003 e del Regolamento UE 2016/679)

    Desidero iscrivermi alla Newsletter